Gli effetti collaterali di bere troppa acqua

Per tutta la vita, si deve aver sentito che è necessario bere molta acqua per evitare la disidratazione – 8 bicchieri, ciascuno di 8 once, per essere precisi. Ma c’è una cosa come intossicazione da acqua, causata da bere troppa acqua troppo spesso. Di solito, in una persona sana, i reni possono espellere circa 6 galloni (circa 22,7 L) di acqua al giorno, ma solo vicino a 1 L all’ora. Così bere più di 1 litro di acqua all’ora costantemente può causare iperidratazione.

L’effetto collaterale più comune è, naturalmente, eccessiva minzione, ma ci sono altri effetti collaterali pericolosi. Anche se le persone sane non possono mostrare immediatamente questi effetti collaterali, gli atleti di resistenza, le persone con problemi renali e cardiaci, la gente sulle droghe come l’ecstasy, e bambini con reni immaturi avranno una soglia inferiore. Ecco uno sguardo agli effetti collaterali di bere troppa acqua.

Gonfia vostre cellule

Il corpo ha ioni sodio e potassio che agiscono come elettroliti nel corpo e mantengono l’equilibrio fluido tra le cellule e il sangue. Quando c’è acqua in eccesso nel sangue e una maggiore quantità di sali e ioni all’interno delle cellule, acqua precipita nelle cellule, li gonfiore. Questo è particolarmente pericoloso per i neuroni o cellule nervose del cervello, dove lo spazio è limitato dal cranio. Il risultato può essere mal di testa, convulsioni, danni cerebrali, coma e anche la morte.

Abbassa i livelli di sodio anormalmente (iponatriemia)

Bere troppa acqua può anche turbare attento equilibrio del vostro corpo di sodio. Questo minerale critica dovrebbe oscillare tra i 135 e 145 mEq / L. Ma quando si scende al di sotto di 135 mEq / L, una condizione chiamata iponatriemia sviluppa. Anche questo si traduce in acqua dal flusso sanguigno che scorre nelle cellule, che li rende gonfiano. Ipermetria è più probabile che negli atleti che perdono un sacco di sodio attraverso il sudore. L’acqua potabile in questa condizione diluisce solo la densità sodio ulteriormente. L’iponatriemia è stato visto per causare anche la morte negli atleti.

Si inizierà a notare sintomi lievi come i livelli di sodio tuffo inferiore a 120 mmol / litro. In genere, i sintomi come confusione o crampi muscolari saranno più visibili sotto 110 mmol / litro. Ma quando i livelli scendono a 90-105 mmol / litro, i sintomi probabilmente diventare più gravi. In un primo momento, si potrebbe sentire sonnolenza, ma può risultare in coma. Ora, se ha avuto un sacco di acqua in un tempo molto breve, la progressione da lieve a grave può accadere piuttosto veloce.

Abbassa i livelli di potassio anormalmente (ipokaliemia)

Iperidratazione può anche abbassare i livelli di potassio nel corpo. La perdita di potassio può causare ipokaliemia, i cui sintomi sono vomito, bassa pressione sanguigna, paralisi, nausea e diarrea. Questo effetto può essere ancora più pronunciato se siete su farmaci anti-diuretici come vasopressina. La medicina è la forma sintetica della vasopressina, che aiuta a trattenere l’acqua nel corpo, specialmente nei periodi di stress come sforzo fisico. Così, se il corpo è già in una modalità di trattenere l’acqua e si mantiene bere più acqua, il risultato è disastroso.

Provoca crampi muscolari

Come accennato prima, che consumano troppa acqua porterà ad un calo dei livelli di elettroliti del vostro corpo. Lo squilibrio fluido risultante colpisce anche la funzione muscolare e potrebbe portare a spasmi muscolari e crampi. Se si è coinvolti in attività ad alto resistenza, è importante bere più acqua non solo, ma anche per riempire il vostro elettroliti con bevande sportive.

Travolge il Reni

Come sapete, i reni aiutano le tossine di filtrazione prodotti dal sangue. Il primo stadio di filtrazione avviene in un cluster di capillari alla fine di ciascun nefrone (unità funzionale di base reni). Le tossine vengono poi risciacquate con l’urina. Iperidratazione può influenzare i glomeruli, perché i reni devono lavorare fuori orario per filtrare l’acqua in eccesso dal sangue.

Così, quando si beve litri di acqua nel giro di un’ora, i reni lasciano sopraffare. Bere fino a 800 a 1000 ml di acqua in un ora dovrebbe andare bene se si è in salute altrimenti normale. Iperidratazione è particolarmente pericoloso quando si hanno problemi renali. I ricercatori suggeriscono che può effettivamente causare la progressione della malattia renale cronica. Essa può anche innescare un aumento del rischio di sviluppare malattie cardiovascolari.

Ceppi Il Cuore

Il tuo corpo ha un meccanismo di assorbimento d’acqua efficace. Quasi l’80% dei fluidi si beve è assorbito dal piccolo intestino attraverso un processo chiamato osmosi. L’acqua poi entra nel flusso sanguigno, aumentando così il volume complessivo del tuo sangue. Bere troppa acqua può fare eccessivo sforzo sul tuo cuore per l’aumento del volume del sangue e anche portare a crisi epilettiche in alcuni casi.

La funzione renale e la salute del cuore sono anche strettamente correlati. I pazienti con insufficienza cardiaca congestizia o altri problemi di cuore che interessano anche i reni tendono a trattenere più acqua nel corpo, aggravando il problema. Nel loro caso, bere troppa acqua può allungare le fibre muscolari del cuore e portare a insufficienza cardiaca.

Ti fa sentire stanco

L’escrezione di liquidi è principalmente la funzione dei reni. Quando si beve più acqua che è necessario per il vostro corpo, è che i reni sono tese più. Hanno bisogno di lavorare sodo per eliminare l’acqua in eccesso, che può portare a una reazione di stress da ormoni. Questo potrebbe farvi sentire stanchi o affaticati. Inoltre, la diluizione degli elettroliti potrebbe innescare esaurimento.

Acqua potabile clorurata molto tempo può causare il cancro

Per quanto ci si potrebbe pensare che l’acqua del rubinetto è sicura da bere, resta il fatto che la maggior parte di acqua potabile negli Stati Uniti è trattata con cloro per disinfettare. Bere troppa acqua clorata per un periodo di tempo significa l’aumentata assunzione di cloro. Gli studi hanno dimostrato che il rischio di cancro alla vescica è aumentata con l’assunzione di acqua di rubinetto e di bevande a base di acqua di rubinetto.

Quanta acqua deve bere?

Ma quanto è necessario bere molto dipende dalla vostra età, sesso, peso corporeo, i livelli di attività, il metabolismo, e farmaci così come le condizioni ambientali. La gente in climi temperati e con poca attività fisica non possono avere bisogno i 8 bicchieri di acqua al giorno. The National Health Services, Regno Unito, raccomanda di limitare l’assunzione di 6 a 8 bicchieri d’acqua, per un totale di circa 1,2 litri al giorno, soprattutto quando si beve altri liquidi e cibi pieni d’acqua.

La regola generale da seguire è quello di guardare fuori per i segnali sete del vostro corpo. In una persona sana, il colore delle urine è un buon indicatore così come il numero di volte che si pipì in un giorno. Nei giorni caldi e umidi e nei giorni in cui si fanno un intenso esercizio fisico, bere 1,5 a 2,5 tazze più, preferibilmente con alcuni elettroliti per bilanciare i sali. Ma assicuratevi di bere l’acqua in piccole quantità attraverso il giorno e non in una volta sola.